Segreti e consigli per imparare il russo in maniera facile e piacevole di Luca Lampariello, poliglotta italiano.

Prima di continuare a leggere, fai bene attenzione: se hai aperto questo articolo in ricerca di trucchi, metodi segreti e innovativi in stile “minima (o nessuna) fatica, massimo risultato” questo articolo NON è per te.

Perché non conosciamo nessun trucco magico per imparare il Russo in pochissimo tempo, senza studiare e senza nessun sforzo.

Il segreto più grande che vogliamo svelarti in questo articolo è che non esistono segreti.

I poliglotti non sono le persone che hanno le capacità straordinarie, extraterrestre. Il talento per le lingue NON esiste.

Innanzi tutto i poliglotti sono le persone MOLTO appassionate di lingue straniere e, in secondo luogo, sono le persone che sanno COME imparare le lingue: hanno un metodo di studio.

Ecco perché chiunque studia una lingua straniera può (e dovrebbe) applicare metodi di studio che usano i poliglotti.

In questo articolo vogliamo farti conoscere il metodo di Luca Lampariello, poliglotta italiano, che parla molto bene dodici lingue, compreso il russo perché anche tu possa apprendere il russo in maniera più facile, veloce e piacevole.

Dopo tre anni di studio autonomo e senza esserci mai stato in Russia, ha postato questo video su YouTube nel quale parlava russo.

E tantissime persone gli hanno lasciato commenti entusiasti. Ecco come lo racconta lui stesso:

“I russi pensano che la loro lingua sia difficile e inaccessibile, quindi quando sentono che qualcuno pronuncia qualche frase, ne restano sempre piacevolmente colpiti.

Ho iniziato a studiare questa lingua quattordici anni fa. All’inizio volevo semplicemente avvicinarmi a una nuova lingua, a qualcosa di diverso rispetto alle più comuni lingue europee. Volevo capire la struttura di questo idioma. Poi ho conosciuto una ragazza russa e il mio obiettivo è andato oltre: ho capito che mi sarebbe piaciuto poter socializzare in russo” 

Il consiglio di Luca a una persona che si sta avvicinando per la prima volta allo studio del russo:

“La cosa più importante è la motivazione. Bisogna avere le idee ben chiare quando si vuole iniziare a studiare una lingua nuova.

In secondo luogo, è necessario prepararsi psicologicamente: molte persone hanno paura di uscire dalla loro comfort zone. E così molti si ritrovano a pensare: «Non sono capace. Non riesco a ricordare nemmeno una parola» e così via.

Bisogna partire dal presupposto che qualsiasi lingua la si può imparare. Non c’è niente di impossibile. La cosa più importate è trovare il proprio metodo.

Infine, non bisogna forzare sé stessi: lo studio di una lingua deve essere un piacere. Non bisogna imporsi di fare qualcosa che non si desidera.

Non dimenticare che una lingua è la chiave d’accesso per comprendere una nuova cultura.

Per capire e comprendere i russi, bisogna conoscere la lingua russa, e, possibilmente, visitare questo Paese.”

Per Luca l’aspetto più difficile del russo sono le declinazioni dei casi. Ma anche la grammatica in generale.  Anche la pronuncia, come dice lui, non è per niente semplice:

Tuttavia, essendo italiano, la pronuncia per me non è risultata poi così complessa: alcuni suoni sono molto simili.

Per quanto riguarda la grammatica, il problema non consiste nella sua complessità, bensì nel fatto che molti studenti non si approcciano nel modo corretto.

La cosa più importante, dal mio punto di vista, è il metodo: bisogna sapere come si studierà la lingua.

L’apprendimento corretto della grammatica può avvenire solo quando c’è una pratica regolare (meglio se quotidiana) di questa lingua: bisogna parlare e socializzare il più possibile”.

Questo estratto della sua intervista parla chiaro: Luca ha studiato ben tre anni e ha studiato anche la grammatica russa e tutti i suoi aspetti più difficili per poter imparare a parlare in russo così bene.

Non ha usato nessun metodo folle come prendere un registratore con un testo registrato, mettersi una cuffia sulle orecchie, andare a letto e l’indomani alzarsi e aver appreso il russo. Nulla del genere.

Ha semplicemente usato il suo metodo “perfetto”, il “metodo di Luca”.

Ha scritto anche un libro su questo suo metodo: “How to start Any Language The Guide to the Bidirectional Translation Course” . E c’è anche un corso che insegna questo metodo indipendentemente da lingua che si studia.

Ho acquistato questo suo libro tempo fa e posso dire che veramente merita attenzione.

Il metodo consiste in traduzione bidirezionale: da italiano verso una lingua straniera e viceversa.

Anche se imparare solo a parlare e a capire una lingua straniera è molto più facile e veloce che imparare a tradurre. La capacità di tradurre da e verso una lingua straniera è superiore alla capacità di solo saper parlarla e poter capirla.

Chi può tradurre è capace anche di parlare e capire, ma non sempre è vero il contrario.

Infatti, quella dell’interprete/traduttore è una professione altamente specializzata che richiede un elevato livello di preparazione e di conoscenza della lingua e bisogna studiarla a parte.

I nostri Corsi di Russo non hanno questo scopo, non hanno l’obiettivo di insegnarti a tradurre.

Ci dispiace, ma non usiamo il metodo di Luca alle nostre lezioni anche se, ripeto, merita attenzione (sopratutto per gli appassionati di lingue 🙂

I nostri Corsi di Russo sono concentrati non soltanto sul “sapere” ma soprattutto sul progredire del “saper fare” dello studente, cioè sulla capacità di

  • conversare liberamente in russo con parlanti nativi e non (per motivi personali e/o professionali)
  • leggere e scrivere correttamente ed efficacemente (per motivi personali e/o professionali)
  • e poter superare l’esame di lingua russa TRKI (qualora fosse questo il tuo obiettivo).

e assolutamente NON sul “saper difendersi” in russo memorizzando frasi a pappagallo senza conoscere le regole delle strutture lessico-grammaticali e della sintassi.

Seguiamo il metodo di insegnamento del russo come lingua straniera della scuola di San Pietroburgo Lingua Vita, adottandolo per gli studenti di madrelingua italiana che permette di arrivare da zero al livello B1 in 3-4 mesi***.

(***da zero a B1 in 3-4 mesi studiando 20 ore a settimana con un insegnante, se studiare meno tempo a settimana e/o da soli i tempi saranno ovviamente più lunghi per raggiungere lo stesso risultato)

Se in 3 o in 4 mesi dipende sia dalle capacità individuali di ogni singola persona (se si è più o meno allenati “mentalmente”) sia dalla conoscenza di altre lingue straniere (non necessariamente quelle slave, simili al russo).

E’ il fatto noto, che imparare bene almeno una lingua straniera da grandi e/o essere bilingue-trilingue dall’infanzia facilita l’apprendimento della seconda, terza, quarta e ogni successiva lingua: esempio tipico delle persone poliglotte che imparano molte lingue con una certa facilità.

Il metodo Lingua Vita originale (così come è creato dai suoi autori) è universale, vale a dire adatto per gli studenti provenienti da tutto il mondo indipendentemente dalla loro lingua madre.

Il manuale Lingua Vita per i principianti assoluti (A1) in lingua italiana sarà disponibile nel 2019 e solo in versione cartacea. I manuali attualmente disponibili da acquistare anche in formato digitale (EBoook) sono in inglese, francese o tedesco.

Tuttavia noi riteniamo che è importante che l’insegnante sia consapevole della lingua d’origine dello studente.

Per esempio, nel caso degli studenti russi che imparano l’italiano, un insegnante deve sapere che in russo non esiste l’articolo. E deve quindi attivare strategie didattiche adeguate ed esercizi specifici per quella particolare tipologia di studenti.

Allo stesso modo chi insegna il russo agli studenti italiani deve prestare attenzione a quegli aspetti della lingua che sono molto diversi.

Per questo motivo non seguiamo il metodo originale alla lettera, ma lo adottiamo per gli studenti italiani.

Ai nostri Corsi di Russo Sputnik forniamo anche consigli sui metodi di studio efficaci, spiegazioni su come funziona la lingua russa e come meglio studiarla per rendere l’apprendimento più facile, veloce e piacevole per gli studenti italiani.

Sapere come studiarea nostro avviso, e FONDAMENTALE per facilitare l’apprendimento (e lo conferma anche Luca Lampariello).

Conoscere come funziona la lingua russa e come meglio studiarla ti aiuta a partire con il piede giusto.

E chi ben comincia è a metà dell’opera!

Imparare il russo è fattibile al 100% e può essere meno difficile e più veloce, se sai come farlo !

 

Sei pronto a imparare il russo ?

La motivazione, l’impegno e la costanza dovrai per forza metterceli tu.

Al resto ci pensiamo noi !

Compila questo modulo per ricevere tutte le informazioni sui nostri corsi di russo:

Fonti e riferimenti:

Io, poliglotta, vi spiego come ho imparato il russo

Italiano, 35 anni, parla 11 lingue: ecco i suoi trucchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *